Psichiatria

L’importanza del sonno: molto più che riposo e relax

I disturbi del sonno sono dei nemici silenziosi che si manifestano nel buio. Anche in tempo di pandemia, l’insonnia è stato uno dei malesseri più presenti, anche se poco reclamizzati. Si stima che in tempi di lockdown l’uso dei farmaci con effetti ipnoinducenti sia aumentato di più del 15%.

Se ne parla poco, ma un’igiene del sonno, cioè dormire bene e per otto ore di fila, dovrebbe essere uno dei capisaldi per raggiungere il benessere. Naturalmente la questione è ancora più complessa, perché l’insonnia non è solamente la causa di ansia e stress, ma è anche l’effetto di uno stato di malessere.

Con i ritmi della vita moderna che sembrano accelerare ogni giorno di più, è facile ritrovarsi improvvisamente affaticati ed esausti, o semplicemente, in una sola parola, esauriti. Tra gli adulti che lavorano e i giovani studenti, è abbastanza comune pensare che restare alzati anche “solo per un’ora in più” sia un atteggiamento assolutamente innocuo. Tuttavia, quelle ore extra a guardare la televisione, giocare ai videogames o persino a lavorare possono accumularsi e rappresentare un danno per il nostro benessere. Ciò costituisce ciò che viene definito un “deficit del sonno” e può essere altrettanto difficile da recuperare quanto avere un deficit nel saldo del proprio conto corrente. Inutile dire che dormire a sufficienza è un aspetto vitale per la propria salute. Per apprezzare il valore di una buona notte di sonno, è bene innanzitutto capire perché abbiamo bisogno di dormire.

Ecco un elenco dei modi attraverso cui il sonno (o la sua mancanza) può avere un effetto sulla qualità della tua vita.

  • Cervello e funzionamento della memoria

Tutti abbiamo quei giorni in cui dimentichiamo le cose – ad esempio dove abbiamo messo le chiavi della macchina, la data di consegna di un compito, o, in giorni particolarmente frenetici, cosa abbiamo mangiato a colazione.

Se puoi escludere condizioni mediche o effetti collaterali di terapie farmacologiche, potresti star sperimentando questi episodi di dimenticanza a causa di cattive abitudini del sonno.

La sinapsi del tuo cervello cominciano a rallentare e a non produrre le connessioni adeguate quando sono eccessivamente affaticate, quindi sarai meno in grado di concentrarti su un compito o su un processo di pensiero. Questo stato può diventare dannoso proprio perché impatterà su tutto, dal completare con successo un test scolastico, ai tempi di reazione mentre guidi; questi ultimi chiaramente avranno conseguenze più serie sulla tua vita.

  • Sistema immunitario

Ammalarsi e prendersi un raffreddore fa parte della vita.

Sia che tu ti stia prendono un raffreddore che ti stia ammalando più seriamente, il tuo corpo non sarà preparato a sconfiggere i virus che lo invadono se non è ben riposato.

Il riposo permette alle cellule di ripararsi e rafforzarsi così che possano svolgere il loro lavoro, quindi cerca di aiutarti a rimanere in salute dormendo quanto serve al tuo sistema immunitario.

Se ti prendi una vera e propria malattia come l’influenza, scoprirai che il tempo di recupero sarà molto più breve se ti prendi cura di te stesso. Negare al tuo sistema il tempo di fare ciò che deve fare, lo farà solo andare in sovraccarico e non sarà in grado di compensare per ciò che gli manca perché deve lottare ancora di più con le sue sole funzioni di base.

L’introduzione di un elemento esterno quale un virus creerà problemi e quindi dovrai probabilmente passare molti giorni a letto, in ogni caso.

  • Metabolismo e peso

Un altro problema comune della società moderna è il costante problema con il peso e il processamento di alcuni tipi di cibo.

Molto persone che fanno fatica a mantenere il proprio peso in un rangesano, scoprono che anche il sottoporsi a diete rigide e all’esercizio fisico programmato può non esser sempre sufficiente a stare in forma.

Proprio come il tuo sistema immunitario anche il sistema metabolico ha bisogno di energie e sufficienti opportunità di lavorare i suoi processi necessari in maniera adeguata.

Se gli togli questi requisiti necessari il corpo tenderà a rallentare per poter stare al passo, e dunque non metabolizzerai il cibo come dovresti.

Se mantieni questa abitudine a lungo termine il tuo corpo potrebbe entrare in uno stato chiamato “ibernazione” o “digiuno” e quindi iniziare ad accumulare calorie e grasso anziché bruciarli per produrre energia. Con le calorie si accumuleranno i chili.

Una volta che questa abitudine si stabilizza può essere molto difficile da cambiare, e potrà essere molto difficile per te perdere peso in futuro.

Inoltre sarai troppo stanco per fare esercizio fisico, e questo è negativo per chiunque nel lungo termine.

********************************************************************************************

Come ben descritto nell’articolo, il sonno è necessario per il buon funzionamento del nostro organismo; uno stato di deprivazione può avere un effetto sulla nostra quotidianità e sul nostro benessere.

Se soffri di disturbi del sonno, è importante sapere che potrebbe essere un segnale di un malessere psicologico più profondo.

Se vuoi parlarne con uno specialista, per trovare un senso al disagio che stai vivendo, puoi contattare qui uno dei nostri professionisti.

********************************************************************************************

Articolo tradotto in italiano dalla dott.ssa Martina Trinchieri, psicologa e psicoterapeuta (http: www.trinchieri-psicologa.it dall’articolo originale di Paisley Hansen (clicca qui per leggere l’articolo originale).

In collaborazione con il dott. Marcello Florita, psicologo psicoterapeuta e psicoanalista SIPRe.

Per una consulenza farmacologica sul sonno contattate la dott. Licia Lietti.

Please follow and like us: